Sesso al buio o con la luce accesa?

Gli esseri umani, raggiunta la maturità, si dividono in due grandissime categorie: quelli che vogliono fare sesso al buio e quelli che lo vogliono fare con la luce accesa. Sembra quasi un tema naturale dei tantissimi racconti erotici di passionisegrete.it, eppure la questione è uno spartiacque potentissimo.

Noi e tutti i nostri collaboratori e tutte le nostre collaboratrici della redazione, siamo dell’idea che il sesso è bello farlo sia al buio che con la luce accesa. Esistono tuttavia, di tanto in tanto , motivazioni precise che conducono la mano ad avvicinarsi al comodino, afferrare il pulsante e fare buio per non vedere più nulla, oppure fare luce e chiarezza su chi ci sta sopra o sotto. A parte casi limite, oseremmo dire clinici, per cui la presenza di luce o buio diventano variabili vincolanti per la corretta esecuzione dell’amplesso, in tutti gli altri contesti erotici, luce e oscurità diventano elementi suggestivi in grado di amplificare le sensazioni procurate dall’atto sessuale.31

Perché fare sesso al buio?

  • In camera da letto si è sempre in tre. Comunque. Esiste sempre una presenza (reale o fantasticata) che buca la tela dell’orgasmo e si presenta alla mente, indelebile nel tempo, esattamente come nei migliori racconti erotici di passionisegrete.it. Anche se rigore di logica in camera si è in quattro, ovvero un complice erotico ciascuno. Spegnere la luce esalta questa presenza e ne favorisce la rievocazione. È un po’ come tradire il proprio o la propria compagna nel momento stesso in cui si è con lui o con lei.
  • La luce spenta abbassa le soglie dell’imbarazzo. Le cose che si fanno al buio non sempre vengono replicate alla luce, anche se soffusa. Spegnere la lampada potrebbe essere dunque un ottimo sistema per diventare più intraprendenti e disinibiti.
  • Il buio amplifica le sensazioni provate, rende incognite le intenzioni dell’altro e impossibili da prevedere le azioni che intraprenderà su di noi. È bello sentire la propria donna muoversi sul letto e non sapere cosa sta prendendo in mano o su che parte del nostro corpo appoggerà le proprie labbra.
  • Al buio possiamo fare l’amore con chi ci pare. Il corpo che tocchiamo potrebbe essere di chiunque, con un po’ di romanticismo anche della stessa persona con cui stiamo scopando. Attenzione, comunque, al nome che pronunciamo, soprattutto nei momenti incontrollabili che accompagnano l’orgasmo. Chiamare la propria donna non con il suo nome o ancora peggio ‘mamma’ potrebbe avere conseguenze nefaste.

Perché fare sesso a luce accesa?

  • Tenere la luce accesa consente di guardare costantemente negli occhi chi sta con noi. Un pompino eseguito da lei che ci guarda fissi, non ha prezzo.
  • Con la luce accesa vediamo il corpo e le sue parti anatomiche. Le sentiamo sotto le dita e ne godiamo anche con la vista. La meccanica sessuale, con tutte le sue astuzie idrauliche e lubrificanti incantano l’area visiva occipitale maschile.
  • L’uomo gode a vedere i peli della vagina umidi e gli schizzi sulla pelle e sul viso del proprio sperma, come nelle migliori tradizioni dei racconti erotici su passionisegrete.it.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.